Caos TARI: Ecco come capire se abbiamo pagato di più | Societaria

Caos TARI: Ecco come capire se abbiamo pagato di più

Caos TARI: Ecco come capire se abbiamo pagato di più

Caos TARI: Ecco come capire se abbiamo pagato di più

  • 13
  •  
  •  
  •  

Con una recente interrogazione parlamentare, alcuni comuni hanno commesso un errore importante nel calcolo del Tari: sembra che in alcuni casi il calcolo della TASI abbia comportato pagamenti superiori a quelli dovuti dai contribuenti.

Ma come scoprire se anche nel nostro caso la TARI è stata calcolato male? E cosa succede se la tassa è stata pagata in eccesso rispetto a quanto dovuto? Proviamo a capirlo insieme.

Cos’è La TARI?

La Tari è la tassa sui rifiuti pagata dal contribuente per la gestione dei costi di raccolta e smaltimento dei rifiuti del 2015 e viene pagata dalla persona che occupa una proprietà, sia come proprietari che come inquilino.

Come posso calcolare TARI?

La tassa sui rifiuti è determinata dai singoli regolamenti comunali.Annualmente e autonomamente, si determina il tasso da applicare e qualsiasi esenzione.

Per la determinazione dell’importo dovuto come la TASI, è necessario aggiungere una commissione variabile alla commissione fissa; più precisamente:

  • La tariffa fissa viene calcolata moltiplicando la tariffa della superficie dell’edificio, in pratica i metri quadri, compresi i vantaggi come garage o magazzini;
  • La parte variabile determina la presa in considerazione del numero di persone che occupano la proprietà stessa e quindi deve essere calcolata una sola volta per l’intero utente e non individualmente, anche per gli elettrodomestici.

Nota: non tutti i comuni hanno deciso di applicare il tasso variabile.

Quali errori hanno commesso i comuni?

Dalla precedente domanda parlamentare, alcuni comuni hanno commesso un errore nel calcolare il tasso moltiplicando il tasso variabile, in modo che i soggetti occupino la casa, anche per le pertinenze.

In sostanza, per i contribuenti o locatari di un immobile con pertinenza vi è il rischio che una tassa sia stata pagata per un importo superiore a quello dovuto a causa di questo errore nell’attribuire il tasso variabile.

Come testare il calcolo TARI?

Tenendo conto degli errori nel calcolo della TARI, è consigliabile verificare se l’importo pagato corrisponde a ciò che è realmente dovuto dal contribuente.

Per effettuare la verifica, è necessario rivedere il calendario che sintetizza la TARI presente nell’annuncio di pagamento inviato dal Comune con l’indicazione dell’importo da pagare, la proprietà dei dati catastali a cui si riferisce la tassa, il numero di occupanti in qual è il calcolo, l’area e la parte attribuita alla commissione fissa e la commissione variabile.

Se quest’ultimo è stato considerato non solo per l’appartamento ma anche per le rispettive origini, è possibile procedere con la richiesta di restituzione degli importi pagati in eccesso.

Come recuperare un pagamento più elevato della TASI?

Il contribuente che ha pagato più del beneficiario può richiedere il rimborso o effettuare il risarcimento per la scadenza dell’anno successivo.

Per ottenere un rimborso dell’imposta pagata in eccesso rispetto all’importo dovuto, è necessario contattare il Comune o l’organizzazione di gestione dei rifiuti che dovrà compensarla entro 180 giorni dalla data di presentazione della domanda;

Al contrario, se l’agenzia non risponde o rifiuta di effettuare un rimborso, il contribuente può richiedere alla Commissione Tributaria Provinciale il rimborso dell’importo totale.

Tuttavia, è bene ricordare che il periodo di prescrizione legale per il rimborso è di cinque anni, quindi non sarà possibile recuperare gli importi pagati illegalmente se sono trascorsi più di cinque anni.

Caos TARI: Ecco come capire se abbiamo pagato di più ultima modifica: 2018-07-30T18:25:56+00:00 da Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *