Come strutturare la gestione finanziaria d'azienda | Societaria

Come strutturare la gestione finanziaria d’azienda

Come strutturare la gestione finanziaria d’azienda

Come strutturare la gestione finanziaria d’azienda

  • 2
  •  
  •  
  •  

Quando parliamo di gestione finanziaria dell impresa, ci riferiamo al modo in cui gestiamo il denaro all’interno della nostra azienda.  L’azienda deve disporre materialmente del denaro che userà per lavori di ristrutturazione, per acquistare nuova piccola attrezzatura, oppure per fare grandi investimenti in beni immateriali, si pensi ad una piattaforma inngestione finanziaria personaleovativa digitale sulla quale veicolare tutta l’attività al fine di ottenere visibilità online e di incrementare il fatturato, o ancora si pensi agli investimenti in beni materiali che verranno utilizzati per più cicli produttivi all’interno dell’azienda, quali nuovi macchinari, impianti, veicoli aziendali.

Gestione finanziaria Aziendale e Flussi di cassa 

gestione finanziaria

Qualora l’azienda non disponga di liquidità può ricorrere ai prestiti bancari o alle forme alternative di investimento di cui abbiamo già parlato abbondantemente nei precedenti articoli e che provvederò ad evidenziarvi nel prosieguo.

Pertanto l’azienda deve operare delle scelte ponderate tenendo sotto controllo i flussi di cassa in entrata, cash inflow e i flussi di cassa in uscita, cash outflow.

 

Esempio Rendiconto per flussi di cassa

Il flusso di cassa è da intendersi come liquidità netta, ottenuta rettificando il valore della cassa e banche attive da eventuali c/c bancari passivi.

 

Reddito netto d’esercizio350.000

1253.000

989.000

100.000

-150.000

-70.000

-1766.000

895.000

Ammortamenti
Accantonamenti
Minusvalenze
Costi capitalizzati
Plusvalenze da rivalutazione
Utilizzo fondi
Oneri finanziari
Cash flow reddituale1846.000
Fonti correnti:
Crediti v/clienti715.250

36.000

Ratei e risconti attivi
Partecipazioni65.000

1850.000

1523.526

163.822

459.000

Prodotti finiti
Acconti a fornitori
Debiti previdenziali
Ratei e risconti passivi
Impieghi correnti
Cambiali attive-756.000

-640.000

-41.000

-2956.000

-498.000

-150.000

-168.000

Merci
Mutui passivi
Debiti v/fornitori
Acconti da clienti
Debiti tributari
Altri debiti
Saldo della gestione corrente-396.402

1449.598

Flusso della gestione corrente
Disinvestimenti:
Partecipazioni in controllate49.000

37.000

 

Impianti e macchinari
Investimenti:
Fabbricati-62.000

-985.000

-37.000

-20.000

Impianti e macchinari
Attrezzature industriali
Brevetti
Saldo della gestione industriale-1018.000
Flusso della gestione industriale789.598
Profilo della gestione finanziaria:
Fonti:
Aumento di capitale sociale100.000

179.000

Crediti v/controllate
Crediti v/clienti44.000

1100.000

-400.000

Debiti v/fornitori
Impieghi:
Obbligazioni
Flusso per remunerare i capitali-132.000
Pagamento interessi passivi-880.150

-496.000

Pagamento dividendi
Cash outflow-1508.150

Dall’analisi di gestione finanziaria conto economico e del rendiconto finanziario per flussi di cassa emerge che dopo il contributo positivo dato dalla gestione reddituale che ha generato flussi finanziari, cash flow reddituali, si è assistito ad un consistente assorbimento delle risorse finanziarie, in quanto sono state utilizzate per far fronte a ingenti investimenti che oltre ad annullare il saldo della gestione corrente, ha  addirittura determinato un flusso della gestione industriale negativo. L’ impresa si mostra attenta a gestire al  meglio le scorte e gli immobilizzi. Il capitale sociale aumenta solo di 100.000, in quanto una parte si compensa con la diminuzione delle obbligazioni convertite e la restante parte sono crediti v/soci, in diminuzione del capitale sociale. Inoltre i capitali dei terzi finanziatori e dei soci vengono remunerati accendendo ulteriori posizioni debitorie.

Gestione finanziaria Definizione

La gestione finanziaria deve tener conto di tutte le risorse economiche necessarie a produrre un bene e ai costi da sostenere per immettere il bene o il servizio sul mercato.

La gestione finanziaria si deve occupare di retribuire equamente tutte le risorse umane impegnate nei processi produttivi, sotto questo profilo nno si genera ricchezza ma si consuma.

A differenza di attività, che anziché assorbire denaro, lo producono, come le attività di marketing, che mirano ad incrementare  la visibilità e ad accrescere positivamente la reputazione.

La gestione finanziaria si occupa di assicurare l’equilibrio tra fonti e impieghi alle quali si ricorre sia nel breve che nel lungo termine, si occupa di stabilire le dilazioni di pagamento da concedere ai propri clienti nonché le modalità di pagamento stabilite con i fornitori.

Tipologie di flussi di cassa

Flusso di cassa operativo, detto Free Cash Flow from Operations, che si genera dalla gestione ordinaria dell’impresa, indica la capacità dell’impresa di produrre moneta liquida per mantenere o incrementare le sue attività.

Flusso di cassa per l’impresa, detto Unlevered Free Cash Flow, è l’entrata di moneta effettiva all’interno dell’impresa, dopo che l’imprenditore ha fatto gli investimenti necessari, dopo aver pagato le sue spese caratteristiche e dopo aver adempiuto ai suoi doveri con il fisco prima del rimborso del debito.

Flusso di cassa disponibile per gli azionisti, detto Free Cash Flow to Equity tiene in considerazione solo i flussi di cassa che spettano agli azionisti, al netto di tutti i pagamenti effettuati e ricevuti anche dai detentori del capitale di debito.

Rendiconto finanziario nella gestione finanziaria

Il rendiconto finanziario è un utile strumento nella gestione finanziaria , descrive in maniera sintetica i flussi di cassa avvenuti in un determinato periodo. Analizza le fonti che hanno incrementato i fondi liquidi e gli impieghi che hanno decurtato le liquidità. Il flusso di CCN, Capitale Circolante Netto consente di verificare quali poste del CCN, hanno subito variazioni ed in che misura hanno contribuito alla variazione di CCN. Nell’esempio è facilmente intuibile quali sono i fattori che hanno generato risorse finanziarie e quali quelle che le hanno assorbito.

FontiImpieghi
Crediti v/clienti927.400Crediti v/controllate65.000
Ratei e risconti attivi36.000Cambiali attive e altri crediti775.000
Partecipazioni65.000Altri titoli16.000
Prodotti finiti1.642.000Merci845.000
Acconti a fornitori1.632.000Mutui passivi41.000
Obbligazioni400.000Debiti v/fornitori3.496.000
Debiti previdenziali 162.000Acconti da clienti468.000

 

Ratei e risconti passivi435.000Debiti tributari100.000
Cassa e banche1562.000Altri debiti138.600
Banche c/c passivo162.000Utilizzo fondo svalutazioni crediti40.000
Pagamento dividendi686.000
Obbligazioni convertibili450.000
Totale fonti7023.400Totale impieghi7120.600
    

Le modalità di compilazione di questo documento sono stabiliti dal principio internazionale IAS n. 7 e, per l’Italia, nel principio OIC n.10 www.fondazioneoic.eu

gestione finanziaria

Il rendiconto finanziario deve  informare sulle modalità di reperimento (fonti) e di utilizzo (Impieghi) della risorsa finanziaria. Prima di procedere a qualunque analisi occorre stabilire quale sia la risorsa finanziaria di riferimento. Può essere individuata nel capitale circolante netto (CCN) o nel cash (cassa, saldo conti correnti attivi e passivi).

Inoltre voglio anche invitarti a leggere un nostro articolo, come ti accennavo in precedenza, in cui parliamo di Crowdfunding, una modalità di reperimento fondi mirante a sostenere economicamente progetti tramite la gestione finanziaria di personale o gruppi di persone privi di disponibilità economiche per finanziarsi.

Hai dubbi su come gestire le disponibilità liquide all’interno della tua azienda o vuoi essere aiutato a redigere il rendiconto finanziario scrivici nei commenti e ti daremo il nostro aiuto oppure contattaci direttamente!

Come strutturare la gestione finanziaria d’azienda ultima modifica: 2018-08-03T11:01:06+00:00 da Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *