Ditta individuale o Sas: la scelta migliore per pagare meno tasse » Societaria.it

Ditta individuale o Sas: la scelta migliore per pagare meno tasse

Ditta individuale o Sas: la scelta migliore per pagare meno tasse

Ditta individuale o Sas: la scelta migliore per pagare meno tasse

  • 14
  •  
  •  
  •  
Quando si decide di intraprendere una attività professionale occorre pensare bene a che tipo di forma giuridica scegliere per non sentire troppo il peso fiscale e pagare meno tasse.

Insomma, bisogna capire quale sia la soluzione migliore per pagare meno tasse, e per rischiare meno in caso qualcosa vada storto.

Una delle domande più frequenti che viene post al commercialista è:

Conviene aprire una ditta individuale o una società a base personale?Analizziamo i vari casi.

Aprire una ditta Individuale

La ditta individuale è, senza alcun dubbio, la forma giuridica che richiede meno formalità. Per costituirne una, infatti, non è necessario alcun atto pubblico o scrittura privata autenticata, potendo, così, risparmiare sui costi del notaio (cosa non da poco…). Una ditta individuale implica la necessaria apertura della partita IVA, l’iscrizione alla Camera di Commercio ed il versamento dei contributi assicurativi e previdenziali.

Responsabilità dell’imprenditore nella ditta individuale

Nella ditta individuale tutte le azioni, oneri ed onori sono concentrati in capo ad un unico soggetto che ha responsabilità illimitata nei confronti dei creditori: risponde, cioè personalmente, con il proprio patrimonio, per i debiti contratti dalla ditta. Ne consegue che chiunque vanti un credito nei confronti della ditta potrà rivalersi sui beni propri dell’imprenditore e, nel caso di matrimonio in regime di comunione dei bene, anche su quelli del coniuge .

Aprire una Sas: Le responsabilità dei soci

Le società sono formate da due o più soggetti. La costituzione di una società richiede l’apertura della partita IVA e necessariamente l’intervento del notaio che dovrà stilare una atto pubblico e registrarlo alla competente Agenzia delle Entrate. le sas, unitamente alle snc, sono definite società di persone. Nelle società di persone i soci rispondono illimitatamente con il proprio patrimonio personale ma solo dopo la rivalsa infruttuosa dei creditori sul capitale sociale.

Ditta individuale o Sas: chi paga meno tasse

Sicuramente sulla Sas grava un minore peso fiscale rispetto alla ditta individuale
Basti pensare, infatti, che nella Sas i soci accomandanti, ovvero quelli che non offrono prestazioni all’impresa, non pagano contributi INPS e INAIL. Il risparmio non è solo previdenziale ma anche fiscale: i soci S.a.s. godono, infatti, di un’aliquota IRPEF minore grazie alla spartizione del reddito tra loro.

E’ evidente che è preferibile pagare i costi del notaio per la costituzione di una sas per avere in cambio un risparmio in tasse di oltre il 10% del fatturato. Non credete?

Ditta individuale o Sas: la scelta migliore per pagare meno tasse ultima modifica: 2018-02-02T10:01:10+02:00 da Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *