Ecco il tasso sul mutuo che conviene di più » Societaria.it

Ecco il tasso sul mutuo che conviene di più

Ecco il tasso sul mutuo che conviene di più

Ecco il tasso sul mutuo che conviene di più

  •  
  •  
  •  
  •  
Pima di capire quale tasso è più conveniente, chiariamo cosa si intende per mutui a tasso fisso e a tasso variabile.

Come funziona il Mutuo a Tasso Fisso?

Nei mutui a tasso fisso, il tasso di interesse rimane invariato per tutta la durata del mutuo, anche quando si verificano cambiamenti nei mercati finanziari infati la percetuale d’interesse è definita all’inizio e rimane bloccata fino alla fine del prestito.

Questo perché l’importo del tasso fisso è legato alle oscillazioni dell’euro e cioè allo swap del tasso di interesse e al margine imposto dalla banca.Entrambi i tassi sono definiti e non modificabili dal momento in cui il prestito mutuo verrà sottoscritto dalla banca.

Tuttavia, si dovrebbe tener conto del fatto che Irs (interest rate Swap) è un valore che cambia giorno per giorno, quindi è molto importante fissare il tasso fisso quando attiviamo il mutuo.

Come funziona il Mutuo a Tasso Variabile?

Nei mutui a tasso variabile, il tasso di interesse non rimane sempre lo stesso, infatti è legato a due parametri: lo spread, che corrisponde, come nel caso del tasso di interesse fisso, che il margine di profitto della banca nella concessione del prestito, e l’Euribor (tasso di offerta interbancario dell’euro), che equivale al costo attuale del denaro per le banche. Questo ultimo parametro è soggetto a variazioni di orario.

Pertanto, la banca ciascuno, tre, sei o dodici mesi, come specificato nel contratto di prestito, verifica il nuovo valore dell’Euribor e aggiorna la rata del prestito.

Quale scegliere tra Mutuo a Tasso Fisso e Tasso Variabile?

Una volta spiegato (anche se brevemente) la differenza tra il tasso fisso e il tasso variabile, possiamo tornare alla domanda che abbiamo posto all’inizio di questo articolo, cioè:

Meglio scegliere un mutuo a tasso fisso o è meglio scegliere un mutuo a tasso variabile? A questo non esiste una risposta assoluta.

Il vantaggio dell’una o dell’altra ipende anche dal profilo economico del mutuante, dalle sue aspettative economiche a breve e lungo termine e, soprattutto, dalla situazione dei mercati finanziari quando viene richiesto il prestito.

Quello ti citerò di seguito è la scelta più conveniente al momento, infatti, se noti qualche variazione ti prego di farmelo sapere e sarò felice di aiutarti.

Quindi Mutuo a Tasso Fisso o Variabile?

La quantitò di italiani che scelgono un mutuo a tasso variabile sta attualmente aumentando considerevolmente, anche se così, il tasso variabile, è tecnicamente molto più rischioso perché è soggetto, come spiegato sopra, ai possibili aumenti dei tassi di interesse, a differenza di quanto accade con il tasso fisso, dove il tasso rimane invariato per tutto il periodo del prestito.

Il Mutuo a Tasso variabile ad oggi è la miglior scelta?

Un’altra buona ragione per cui molti italiani ad oggi scelgono di accedere al mutuo a tasso variabile è perchè sono anche un po più rassicurati dal nostro connazionale Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, che ha affermato “i tassi di interesse rimarranno bassi per un lungo periodo di tempo”

Prospetto dei costi del Mutuo a Tasso Fisso e del Tasso Variabile

Ad oggi, è più conveniente accendere un mutuo a tasso variabile anche a per quanto riguarda i costi.

Infatti attualmente, il miglior mutuo a tasso fisso è intorno al 2,1% mentre il miglior mutuo a tasso variabile costa solo lo 0,8% + lo spread.

Quindi, per questo motivo ad oggi è più conveniente fare un mutuo a tasso variabile. E infatti vero che coloro che scelgono un mutuo a tasso variabile sono soggetti al rischio di un cambiamento perentivo del tasso, è vero anche però, che dalle dichiarazioni ufficiali, se ci sarà un aumento, sarà lento e molto impercettibile.

Ecco il tasso sul mutuo che conviene di più ultima modifica: 2017-11-28T11:30:00+02:00 da Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *