Spiegato il funzionamento dell'Autocertificazione dello stato di famiglia | Societaria

Spiegato il funzionamento dell’Autocertificazione dello stato di famiglia

 Spiegato il funzionamento dell’Autocertificazione dello stato di famiglia

 Spiegato il funzionamento dell’Autocertificazione dello stato di famiglia

  • 11
  •  
  •  
  •  

L’autocertificazione dello stato di famiglia è un documento che il singolo cittadino può compilare per certificare la composizione della famiglia senza doverlo richiedere presso l’ufficio comunale di residenza.

Prima di spiegare in dettaglio come completare e inviare l’autocertificazione dello stato di famiglia, è consigliabil stabilire a cosa serve il certificato di stato di famiglia e in quali occasioni è necessario richiederlo.

Cos’è il certificato di stato famiglia?

Il certificato di stato di famiglia è la dichiarazione che elenca i membri di una famiglia che indicano le relazioni familiari o i cosiddetti legami emotivi.
Per unità familiare ci riferiamo a persone che vivono nella stessa casa, unite da vincoli di matrimonio, adozione, affinità o parentela.
Il certificato di famiglia viene richiesto dal comune di residenza e viene utilizzato per richiedere un mutuo, per completare il modello ISEE, per usufruire di sgravi fiscali o per richiedere assegni familiari.
Per semplificare le operazioni di rilascio del certificato di nascita e non andando all’ufficio competente, il documento può essere richiesto online o l’autocertificazione dello stato di famiglia può essere completata.

Autocertificazione dello stato di famiglia: che cos’è e come è compilato

A partire dal 2012 è possibile completare e stampare l’autocertificazione dello stato civile, questo documento è una dichiarazione sostitutiva firmata dal richiedente e con la stessa validità del certificato tradizionale.

Dove scaricare il modulo

Il modello di autocertificazione può essere scaricato online da molti siti o, in alcuni casi, può essere richiesto sulla pagina istituzionale del comune di residenza.

L’autocertificazione presenta nella prima parte l’inserimento dei dati del dichiarante:

  • nome e cognome
  • luogo e data di nascita

Nella seconda parte, l’inserimento dei dati dei componenti del nucleo familiare.

Prima dell’inserimento dei dati del nucleo familiare, il dichiarante accetta di fornire i dati corretti e veritieri, altrimenti come previsto per le dichiarazioni false o mendaci sono punibili dalla legge civile o penale.

Quali informazioni indicare sull’autocertificazione

Il modulo di autocertificazione richiede l’inserimento dell’indirizzo in cui risiede la famiglia e alcune informazioni relative a ciascun singolo componente:

  • nome e cognome
  • Luogo e data di nascita
  • stato civile

L’ultimazione del modulo è perfezionata con la propria firma che non deve essere autenticata

Può inoltre essere inviato elettronicamente o consegnato a mano all’istituzione o alla persona che lo ha richiesto.

È importante ricordare di allegare una fotocopia di un documento di identità valido al modulo di autocertificazione.

Spiegato il funzionamento dell’Autocertificazione dello stato di famiglia ultima modifica: 2018-01-04T11:00:18+00:00 da Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *